Profilazione reputazionale e tutela del lavoratore: la parola al Garante della Privacy

Annamaria Donini

Abstract


Il Garante italiano per la Protezione dei dati personali ha vietato l’attività di profilazione dei lavoratori (e degli utenti in generale) progettata da una piattaforma digitale con lo scopo di elaborare profili reputazionali. Questa decisione costituisce occasione per sottolineare i rischi per la dignità, identità personale e privacy dei lavoratori derivanti dalla profilazione e da altre tecniche di analisi automatizzata dei dati personali. L’A. sottolinea che le attività di “people analytics” rischiano di violare il divieto di indagini sulle opinioni fissato dall’art. 8 dello Statuto dei lavoratori. Per evitare questo rischio, sono proposte nuove tecniche di protezione “by design”, prendendo ispirazione dall’art. 25 del Nuovo Regolamento europeo per la protezione dei dati.

Parole chiave


big data analytics; dignity and personal identity; data protection; workers’ statute; protection by design

Full Text

PDF (Italiano)

Riferimenti bibliografici


M. Aimo, Tutela della riservatezza e protezione dei dati personali dei lavoratori, in Contratto di lavoro e organizzazione, tomo II, a cura di M. Marazza, in Trattato di diritto del lavoro, diretto da M. Persiani - F. Carinci, 2012, Cedam, 1771 ss.

I. Alvino, I nuovi limiti al controllo a distanza dell’attività dei lavoratori nell’intersezione fra regole dello Statuto dei lavoratori e quelle del Codice della Privacy, LLI, 2, 1, 2016, 27 ss.

A. Bellavista, Poteri dell’imprenditore e privacy del lavoratore, in I poteri del datore di lavoro nell’impresa, a cura di G. Zilio Grandi, 2002, Cedam, 41 ss.

D. Bollier, The promise and peril of big data, Communications and Society Program, 2010, The Aspen Institute.

M. Cherry, Beyond misclassification: the digital transformation of work, Comparative labor law and policy journal, 2016, 37, 3, p. 577 ss.

M.F. Cocuccio, Il diritto all’identità personale e l’identità digitale, Il diritto di famiglia e delle persone, 2016, 3, 949 ss.

G. D’acquisito - M. Naldi, Big data e protezione dei dati personali, in Big data e privacy by design, anonimizzazione, pseudonimizzazione, sicurezza, in I diritti nella “rete” della rete, diretto da F. Pizzetti, 2017, Giappichelli, 5 ss.

E. Dagnino, Una questione di fiducia: la reputazione ai tempi delle piattaforme online tra diritto alla privacy e prospettive di mercato, DRI, 2017, 1, 247 ss.

E. Dagnino, People analytics: lavoro e tutele al tempo del management tramite big data, LLI, 3, 1, 2017.

R. De Luca Tamajo, Introduzione, in Tecnologie della comunicazione e riservatezza nel rapporto di lavoro. Uso dei mezzi elettronici, potere di controllo e trattamento dei dati personali, a cura di P. Tullini, Cedam 2010, 1 ss.

C. Del Federico, Il trattamento dei dati personali dei lavoratori e il Regolamento 2016/679/UE. Implicazioni e prospettive, in Web e lavoro. Profili evolutivi e di tutela, a cura di P. Tullini, Giappichelli, 2017, p. 61 ss.

G. Finocchiaro, Lex mercatoria e commercio elettronico: il diritto applicabile ai contratti conclusi su internet, in Il contratto telematico, a cura di V. Ricciuto - N. Zorzi, Cedam 2002, p. 15 ss.

G. Finocchiaro, Limiti posti dal Codice in materia di protezione dei dati personali al controllo del datore di lavoro, in Web e lavoro. Profili evolutivi e di tutela, a cura di P. Tullini, Giappichelli, 2017, p. 51 ss.

A. Mantelero, Rilevanza e tutela della dimensione collettiva della protezione dei dati personali, Contratto e impresa. Europa, 2015, 1, 137 ss.

M. Marazza, Dei poteri (del datore di lavoro), dei controlli (a distanza) e del trattamento dei dati (del lavoratore), ADL, 2016, 3, 483.

M. Mazzotti, Per una sociologia degli algoritmi, Rassegna italiana di sociologia, 3-4, luglio-dicembre 2015, 465 e ss.

M. Paissan, E-mail e navigazione in internet: le linee del Garante, in Tecnologie della comunicazione e riservatezza nel rapporto di lavoro. Uso dei mezzi elettronici, potere di controllo e trattamento dei dati personali, a cura di P. Tullini, Cedam 2010, 11 ss.

A. Principato, Verso nuovi approcci alla tutela della privacy: privacy by design e privacy by default settings, Contratto e impresa. Europa, 2015, 1, 197 ss.

A. Rota, Rapporto di lavoro e big data analytics: profili critici e risposte possibili, LLI, vol. 3, 1, 2017.

U. Romagnoli, sub art. 8, in U. Romagnoli, L. Montuschi, G. Ghezzi. G. F. Mancini, Statuto dei diritti dei lavoratori, Zanichelli, 1972, p. 135 ss.

S. Sciarra, sub art. 8, in Lo statuto dei lavoratori diretto da G. Giugni, Giuffrè, 1979, p. 88 ss.

G. Smorto, Reputazione, fiducia e mercati, Europa e diritto privato, 2016, 1, 199 ss.

L. Tebano, La nuova disciplina dei controlli a distanza: quali ricadute sui controlli conoscitivi?, RIDL, 2016, I, 345 ss.

P. Tullini, Comunicazione elettronica, potere di controllo e tutela del lavoratore, RIDL, 2009, I, 323 ss.




DOI: 10.6092/issn.2421-2695/6863

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017 Annamaria Donini

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.