Nuevas tecnologías desde una perspectiva de género y de prevención en el ámbito laboral

Manuela Durán Bernardino

Abstract


I progressi scientifici e tecnologici sono di per sé uno strumento utile per promuovere la cultura di genere nei luoghi di lavoro e strumenti per prevenire pericoli occupazionali. Le nuove tecnologie offrono molte opzioni e strumenti che devono essere conosciuti al fine di migliorare l'efficienza produttiva della società, evitando comportamenti discriminatori e ridurre gli incidenti lavoro, sia in termini di genere che di prevenzione dei rischi professionali. Per questo motivo, l'articolo analizza, dalla duplice prospettiva di prevenzione e di genere, l'uso delle nuove tecnologie come strumento sia per la promozione della prevenzione dei rischi a cui sono esposti i lavoratori sul lavoro sia per promuovere la parità in azienda. Nella prima sezione si affronta l'impatto delle nuove tecnologie nella promozione delle politiche di genere e nella prevenzione dei rischi professionali dal punto di vista della sua funzionalità pratica. Nella seconda sezione si analizza la digitalizzazione dell'economia quale possibile risposta ai rischi di discriminazione e ad opportunità in termini di policy aziendali di genere. Nell'ultima sezione, cercando di fornire un punti di vista pratico, si mettono in evidenza alcune pressi, esistenti a livello europeo e nazionale, di uso di nuove tecnologie a scopi innovative e creativi in chiave di politiche di genere.

Parole chiave


gender; new technologies; prevention of occupational risks

Full Text

PDF (Español)

Riferimenti bibliografici


ALFARO DE PRADO SAGREGA, A., Nuevas tecnologías y nuevos riesgos laborales: stress y tecnoestrés, Revista digital de Salud y Seguridad en el trabajo, n. 1, 2008.

ARENAS RAMIRO, M., Brecha digital de género: la mujer y las nuevas tecnologías, Anuario Facultad de Derecho – Universidad de Alcalá IV, 2011.

BRICEÑO, A., Redes Sociales: Canales para innovar en la Prevención de Riesgos Laborales, en Buenas Prácticas, Venezuela, 2011. (https://seguridadysalud.org/2011/11/19/redes-sociales-canales-para-innovar-en-la-sst-prl/).

COLVÉE, J. L., Las nuevas tecnologías, claves para el descenso de la siniestralidad laboral, 2016. (Puede consultase en http://www.seguridad-laboral.es/prevencion/otros/las-nuevas-tecnologias-claves-para-el-descenso-de-la-siniestralidad-laboral).

CROEM, Nuevas tecnologías aplicadas a la prevención de riesgos laborales, Confederación Regional de Organizaciones Empresariales de Murcia , 2013.

FORBES ÁLVAREZ, R., Adicción al trabajo como Riesgo Psicosocial, Éxito empresarial, nº. 162, 2011.

MIÑARRO LÓPEZ, A., Influencia de las TIC en los Riesgos Laborales, Antena de Telecomunicación, 2011.

MORIANO, J.A., Journal of Managerial Psychology, 2014.

SALINAS GARCÍA, C. M., La salud laboral y las nuevas tecnologías. Principales riesgos que se derivan de las mismas, Revista de Innovación y Experiencias educativas, n. 28, 2010.

VV.AA. CASTAÑO COLLADO, M. (Dir.), Género y TIC, Presencia, Posición y Políticas, editorial UOC, 2010.




DOI: 10.6092/issn.2421-2695/6859

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017 Manuela Durán Bernardino

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.