Dal controllo alla fiducia? I cambiamenti legati all’introduzione dello ‘smart working’: uno studio di caso

Maria Concetta Ambra

Abstract


Il presente contributo mostra che l’introduzione dello smart working abbia richiesto un importante processo di cambiamento culturale e organizzativo, che ha comportato per i lavoratori e il management, anche un accrescimento delle proprie responsabilità e dei propri margini di autonomia.

Dopo un riepilogo della letteratura giuridica sullo smart working, il saggio utilizza l’approccio di analisi dello studio di caso, per esaminare la sperimentazione e l’introduzione dello smart working nel gruppo Intesa San Paolo (ISP). Le interviste realizzate sono state integrate con i più significativi dati quanti-qualitativi sul macro contesto economico, settoriale e aziendale, e sulle specificità della sindacalizzazione nel settore bancario e assicurativo, oltre che sul suo andamento nel tempo (dal 2009 al 2016). Infine sono evidenziati i principali impatti dello smart working, individuando non solo gli effetti attesi ma anche quelli inattesi. Le conclusioni avanzano alcune riflessioni sulle trasformazioni prodotte sulle dinamiche di controllo e sull'autonomia.

Full Text

PDF (Italiano)

Riferimenti bibliografici


Ambra M.C., Come rendere più inclusivo il welfare contrattuale e aziendale, RPS, 2016, n. 1, pp. 197- 211.

Bini S., Il potere di controllo nella prestazione di lavoro agile. Brevi osservazioni, in AA.VV., Il lavoro agile nella disciplina legale, collettiva ed individuale, WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona". Collective Volumes- 6/2017, pp. 76-89.

Chiaro G. - Prati G., Zocca M., Smart working: dal lavoro flessibile al lavoro agile, in Sociologia del lavoro, n. 138/2015, pp. 69-87.

Dagnino E., Tiraboschi M. (a cura di), Verso il futuro del lavoro. Analisi e spunti su lavoro agile e lavoro autonomo, Adapt Labour Studies, e-Book series n. 50/2016, Adpt University Press.

Dagnino E., Tiraboschi M., Tomassetti P., Tourres C., Il “lavoro agile” nella contrattazione collettiva oggi, in Verso il futuro del lavoro. Analisi e spunti su lavoro agile e lavoro autonomo, a cura di Dagnino E., Tiraboschi M., Adapt Labour Studies e-Book series n. 50/2016, Adpt University Press.

Cairo L., Cavalli P., Nuova disciplina del lavoro autonomo e del lavoro agile, ilquotidianogiuridico.it, 05 luglio 2017.

Donini A., Nuova flessibilità spazio-temporale e tecnologie: l’idea del lavoro agile, in Web e lavoro: profili evolutivi e di tutela, a cura di P. Tullini, Giappichelli, 2017, pp. 77-91.

Donini A., I confini della prestazione agile: tra diritto alla disconnessione e obblighi di risultato, in AA.VV., Il lavoro agile nella disciplina legale, collettiva ed individuale, WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona". Collective Volumes- 6/2017, pp. 90-107.

Ferraro F., Prime note sul potere direttivo nella disciplina del lavoro agile, in AA.VV. Il lavoro agile nella disciplina legale, collettiva ed individuale, in WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona". Collective Volumes- 6/2017, pp. 137-153.

Frediani M., Il lavoro agile tra prestazione a domicilio e telelavoro, ilquotidianogiuridico.it, 14 settembre 2017.

Mazzotta O., Lo stato del lavoro autonomo e il lavoro agile, in quotidianogiuridico.it, 1-2-2016.

Peruzzi M., Sicurezza e agilità: quale tutela per lo smart worker?, DSL, 2017, n. 1.

Santoro Passarelli G., Lavoro eterorganizzato, coordinato, agile e il telelavoro: un puzzle non facile da comporre in un’impresa in via di trasformazione, C.S.D.L.E. it., n. 327/2017.

Tiraboschi M., Il lavoro agile tra legge e contrattazione collettiva: la tortuosa via italiana verso la modernizzazione del diritto del lavoro, DRI, 2017, n. 4.

Weiss M., Digitalizzazione: sfide e prospettive per il diritto del lavoro, DRI, 2016, n. 3, pp. 660-666.




DOI: 10.6092/issn.2421-2695/8379

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2018 Maria Concetta Ambra

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.